Come orientarsi nella gestione dei risparmi

scansione0007Giovedì 22 ottobre ore 15,00 nella sala civica di Vago si terrà l’incontro su “La rotta giusta del piccolo risparmiatore – Come orientarsi nella gestione dei risparmi” dei dott. Luciano Vincenzi e dott. Valentino Vesentini della Cassa Rurale di Vestenanova.
L’incontro si propone di fornire alcuni elementi di riflessione ai risparmiatori al fine di effettuare scelte consapevoli in materia di investimenti in un contesto storico caratterizzato da bassi rendimenti e da forte volatilità dei mercati.
Nell’agenda della lezione anche gli importanti cambiamenti che stanno caratterizzando il sistema bancario e gli impatti sui risparmiatori dell’entrata in vigore della nuova direttiva europea Bail-In”.

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Vivere Lavagno ottobre 2015

Il periodico “Vivere Lavagno ottobreo 2015″, di cui ho curato la redazione ed il progetto grafico,  è in fase di stampa.  Sarà distribuito tra pochi giorni.
Tra gli argomenti, segnalo in particolare: i giovedì culturali, i corsi e le uscite sul territorio che l’Università Popolare di Lavagno propone per il 2015-16; la presentazione del libro “Le mani del vento” di Renzo Zerbato; la serata di poesia dialettale con l’incontro con alcuni poeti veronesi, mantovani e trentini, organizzata da Luisa Bonomi; gli spettacoli e le attività culturali svoltesi al Forte di San Briccio durante l’estate, e tanto altro.
Questa è la copertina in anteprima…

vivere_lavagno_copertina

Puoi leggere la pubblicazione facendo clic nella sezione PUBBLICAZIONI. Buona lettura!!!!

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

BENESSERE MENTALE

la-risata-che-guarisce_9418_GGiovedì 15 ottobre 2015 ore 15.00 sala civica di Vago
BENESSERE MENTALE – Yoga della risata
Quest’anno Eddy Verzini e Stefania Salvadore ci faranno conoscere una disciplina nuova e accattivante: lo Yoga della Risata. Questa disciplina nasce vent’anni fa per opera del medico indiano Madan Katarya che, forte degli studi scientifici dell’epoca sui benefici del buon umore sulla salute fisica, emotiva, psichica e spirituale dell’uomo, intuisce (e contribuisce a dimostrare) il principio per cui il cervello umano non distingue una risata spontanea da una indotta (volontaria) e che chiunque è in grado di ridere senza motivo. Praticato in gruppo permette un rapido recupero della giocosità tipica dell’infanzia che trasforma presto l’atto volontario della risata in un autentico e contagioso stile di vita.

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter